Tennis, Coppa Davis: Fognini salva l’Italia con la Russia. La retrocessione è evitata

Fabio Fognini (Getty Images)
Fabio Fognini (Getty Images)

L’Italia ha battuto la Russia a Irkutsk nella sfida per la permanenza nel Gruppo mondiale della Coppa Davis 2016. Il punto del 3-1 decisivo è stato conquistato da Fabio Fognini, che ha sconfitto per 7-6 (4) 6-3 7-6 (5), in due ore e 32′, Teymuraz Gabashvili, dopo che nella giornata di sabato il doppio Fognini-Bolelli aveva portato l’importantissimo punto del 2-1. Poi, a completare la tre giorni di Coppa Davis, ha chiuso i conti sul 4-1 Paolo Lorenzi che ha superato per 6-4 7-6(3), in un’ora e 31 minuti, Konstantin Kravchuk.

Grande contentezza per Fognini a fine match: ”Quando ho fatto il primo allenamento a Irkutsk, non mi reggevo in piedi – riporta La Gazzetta dello Sport -. Colpivo bene la palla, tecnicamente ero in forma, ma mi faceva male un ginocchio, avevo un pettorale infiammato e le vesciche alle mani. Acciacchi che mi sono portato anche in partita, ma era troppo importante rimanere in serie A. E quando Barazzutti chiama, Fognini risponde: tra noi c’è grande armonia”.

L’Italia dunque rimane nella World League della Coppa Davis, mentre la Russia rimane nel Gruppo 1. A Santiago del Cile, nella notte tra mercoledì e giovedì, gli azzurri conosceranno il loro prossimo avversario nel primo turno del prossimo anno (match in programma a marzo). Fognini e company non saranno teste di serie e dunque verrà fuori una tra Rep.Ceca, Svizzera, Francia, Argentina e Serbia (da affrontare in casa) e Gran Bretagna, Australia e Belgio (da affrontare fuori casa).

M.O.