Il turista pestato dai camerieri: “Hanno minacciato di uccidermi”. Loro “Era ubriaco”

Tourists pose with pigeons in the flooded St. Mark's Square in Venice, on November 7, 2014. The high water, a combination of high tides and a strong Scirocco wind in the Adriatic Sea, stood at 110 centimeters early on November 7. The city has for years been wrestling with the problems posed by the threat of rising sea levels. AFP PHOTO / OLIVIER MORIN (Photo credit should read OLIVIER MORIN/AFP/Getty Images)
Turisti a Venezia (OLIVIER MORIN/Getty Images)

Gunther Van Eyck, il turista belga  che qualche giorno fa sarebbe stato malmenato dallo staff della trattoria ‘Casanova’a Venezia, ha fornito la sua versione dell’accaduto, confermando che all’origine della discussione culminata in pestaggio ci sarebbe stata un’ordinazione sbagliata. L’uomo ha raccontato che la moglie si era vista servire una bistecca al pepe al posto di quella in salsa bernese che aveva ordinato; alla richiesta di un cambio, le era stata servita la stessa carne di prima ma ‘ripulita’ e, questa volta, coperta da un liquido immangiabile. Come riporta Il Gazzettino il turista ha dichiarato: «A quel punto chiediamo il conto e per la bistecca ci chiedono 28 euro. Ribatto che non è corretto. Che quella non era una bistecca alla bernese. Il cameriere mi risponde che a Venezia quella è la bernese. Io ribatto che la bernese è uguale dappertutto, come il cappuccino”. Dal diverbio col cameriere, la discussione si sarebbe allargata al titolare dell’esercizio: “Interviene un uomo, immagino il proprietario, che mi guarda male. ‘Zitto, abbassa la voce nel mio ristorante’, mi dice. Io rispondo che sono il cliente. E lui ‘Tu non sai chi sono io. Sono albanese. E posso tagliarti la gola’ facendo il gesto con la mano.” Detto questo, il proprietario della trattoria avrebbe colpito al volto il turista che, caduto a terra, sarebbe stato pestato da altre persone presenti nella stanza e, infine, trascinato fuori.  La versione fornita dallo staff del ‘Casanova’ è un’altra. Il turista sarebbe arrivato ‘alticcio’ nel locale, avrebbe discusso con un cameriere strappandogli la manica di una giacca e, dopo essere stato accompagnato alla porta, sarebbe rientrato per essere, questa volta, portato all’esterno con la forza. Versioni discordanti a parte, l’unica cosa certa è che il turista è ricoverato al Civile di Venezia: sembra abbia riportato fratture multiple al volto e alla mandibola e si parla di una possibile operazione. A far luce sull’accaduto saranno i Carabinieri che, intanto, hanno raccolto i video delle telecamere presenti all’esterno del ‘Casanova’.

L. B.