Siria, il kamikaze disperato prima della sua missione (Video)

kamikaze video
Il momento in cui Jafar entra nel veicolo imbottito di esplosivo (Youtube)

E’ senz’altro un documento raro questo video che mostra Jafar al-Tayyar, un guerrigliero jihadista di soli 20 anni nei momenti in cui sta per intraprendere la sua missione suicida. Il ragazzo è un kamikaze e da quanto ci raccontano le immagini non affronta di certo a cuor leggero il suo compito. Piange disperatamente perché sa che sta per morire e così i suoi amici lo consolano dicendogli “Non avere paura, pensa ad Allah”.

La scena si svolge a Fua, città sciita in mano al regime di Damasco contro il quale la fazione di Al-Nusra, gruppo affiliato ad al Qaeda, ingaggia una guerra senza quartiere. Il ragazzo è un uzbeko che sta per entrar nel veicolo imbottito di esplosivo. Le lacrime scattano al momento dell’abbraccio con con i suoi commilitoni, l’ultimo saluto ai suoi amici e alla sua vita. Nel video si vede in particolare un amico che prova a consolarlo dicendogli “Jafar, fratello mio, non avere paura. Quando sei preso dal timore, ricordati di Allah”. La risposta del kamikaze non può dare segni di paura o di cedimento nelle convinzioni e quindi si concentra su altri timori: “Ho soltanto paura di fallire l’obiettivo”. Il volto e l’espressione facciale però tradiscono ben altra paura, ma gli elementi in nostro possesso per giudicare sono troppo pochi. E’ quasi impossibile per noi provare a capire cosa succede nelle teste di chi travisa un credo religioso e lo fa diventare un progetto criminale e terroristico, di chi a 20 anni sceglie di morire per poter uccidere altre persone, innocenti diremmo noi, ma per lui e per chi organizza l’attentato colpevoli di non pensarla come loro. L’unico elemento che resta sono le immagini dell’auto che esplode. Jafar ha raggiunto il suo obiettivo. Il suo messaggio carico di odio e di morte è arrivato a destinazione.

Ecco il video: