Inter, il bilancio segna rosso: perdite di 90 milioni di euro nella stagione 2014/2015

Inter
Inter (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

L’Inter in questa stagione sta letteralmente dominando il campionato di Serie A. 5 vittorie su 5 frutto anche dei corposi investimenti fatti in sede di mercato. Il Presidente Thohir ha messo sul piatto tantissimi soldi per la campagna acquisti, anche se, a dire il vero, le cessioni sono state tante e quindi in gran parte il mercato è stato finanziato dalle uscite.

Il problema del club neroazzurro, tuttavia, è che lo scorso anno erano state fatte delle grandi spese, senza praticamente entrate e l’esclusione dalle coppe europee ha acuito questo problema. L’Inter ha licenziato in queste ore il bilancio 2014-2015 con un passivo da oltre 90 milioni di euro. Il Consiglio di amministrazione nerazzurro, alla presenza del presidente Thohir e dei componenti Soetedjo, Ferguson, Volpi, insieme ai tre avvocati Manzonetto, Casati e Braggiotti (rappresentanti dell’area Moratti), ha approvato un bilancio da profondo rosso. La notizia era comunque attesa, visto che i conti erano già stati fatti, ma anche dopo la salata multa dell’UEFA per il Fair Play Finanziario, la situazione si complica.

La squadra di Mancini è prima in classifica e per ora sta rispettando le attese, ma sarà bene che i risultati continuino ad arrivare e a fine stagione sarà importantissimo arrivare tra le prime due (con lo scudetto che diventa sempre più un obiettivo) per tornare in Champions League e garantirsi gli introiti che porta questa competizione. Altrimenti, con questo profondo rosso nel bilancio, un’altra stagione come quella scorsa sarebbe davvero devastante per le casse neroazzurre.

M.O.