Muore accoltellato da vicino di casa

Coltello (Pixabay)
Coltello (Pixabay)

Dramma nel napoletano, a San Giorgio a Cremano, dove il 31enne Vincenzo Cappiello, residente in Cortile Borrelli, è morto accoltellato da un vicino di casa, Giorgio Borriello, di 44 anni, che è stato successivamente bloccato e arrestato dalla polizia. Le forze dell’ordine stanno cercando di fare luce in queste ore sui motivi che hanno scatenato la furiosa lite tra i due, poi culminata con la coltellata, rivelatasi fatale per il 31enne.

Sia la vittima che l’assassino sono pregiudicati e dalle prime informazioni sembra che Cappiello fosse il fornitore di stupefacenti di Borriello e da quest’ultimo vantasse un credito di diverse migliaia di euro, tant’è che già in passato c’erano state delle liti tra i due. L’assassino è stato fermato da un poliziotto in quel momento libero da servizio, che si trovava in zona con alcuni familiari e che non ha esitato a intervenire non appena si è reso conto dell’accaduto.

Subito dopo l’omicidio, non sono mancati i momenti di tensione, perché molti residenti si sono ritrovati davanti al box dove è avvenuto l’accoltellamento e la polizia ha dovuto faticare non poco per tenere sotto controllo la situazione. In particolare, una parente della vittima, totalmente fuori di sé dopo aver appreso del decesso del congiunto, ha divelto il cancello pedonale d’ingresso al garage.

GM