Sconto ‘bimbi educati’: ecco cosa può succedere in ristorante con i vostri figli

”Sconto bimbi educati”. E’ questa la trovata di un gestore di un’enoteca di Padova. Meno 13 euro dal conto totale per quei genitori che hanno il merito di avere dei figli educati, e che non recano disturbo a chi lavora nei ristoranti o luoghi sImili. ”Lo faccio per premiare i bravi genitori e vi garantisco che non capita spesso”, dice Antonio Ferrari che da qualche tempo alla sua enoteca ha abbinato anche la ristorazione. L’uomo ha pubblicato sulla sua pagina Facebook lo scontrino battuto a una comitiva di 10 persone giunta a pranzo nel suo locale, composta da quattro adulti e sei bambini. Il comportamento di questi ultimi è stato così educato e composto che ha sorpreso lo stesso gestore, abituato a ben altre scene. ”E’ stata una gioia vederli – ammette Ferrari -. Da quando abbiamo iniziato a tenere aperto la domenica a pranzo il problema dei bambini maleducati è emerso in tutta la sua gravità. Corrono dappertutto, buttano a terra il pane, ti vengono addosso mentre fai lo slalom tra i tavoli con le portate. Spesso è veramente difficile lavorare in queste condizioni”. Un comportamento che non poteva lasciarlo indifferente e da qui l’idea dello ‘sconto bimbi educati’. Tredici euro di sconto su un conto da 262 euro che in pratica azzera il costo dei coperti (15 euro). L’uomo a questo punto rilancia: ”Sono consapevole del fatto che è difficile fare i genitori. Non si può dire sempre di no e crescere i figli a suon di divieti, però quando si sta in mezzo ad altra gente bisogna anche insegnare il rispetto. Per questo ho deciso di fare lo sconto del 5% a chi riesce a tenere buoni i propri figli. Ripeto, è un premio ai genitori bravi”.

M.O.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO