Arriva il nuovo bonus per i disoccupati: ecco come funziona

(Websource/archivio)

L’Anpal, Agenzia Nazionale Politiche attive Lavoro,ha dato il via alla sperimentazione dei nuovi assegni di ricollocazione. Il bonus per i disoccupati riguarderà al momento circa 30mila persone senza lavoro e andrà da un minimo di mille euro ad un massimo di 5mila. L’entità dell’assegno sarà decisa a seconda delle condizioni di partenza dei disoccupati più o meno favorevoli. La scelta delle 30mila persone è stata una scelta del tutto casuale tra l’intera platea di chi in Italia non ha un lavoro. Dunque facendo un rapido calcolo chi beneficerà di questa novità sarà un tredicesimo di chi ne avrebbe bisogno.

Maurizio Del Conte, presidente Anpal, spiega: “L’assegno è condizionato al risultato e dunque al posto di lavoro ed è destinato al centro per l’impiego o all’agenzia privata che si occuperà di trovare il lavoro al disoccupato”. I soldi non andranno direttamente al disoccupato perché già titolare dalla Naspi, l’indennità di disoccupazione. Del Conte prosegue: “Se il centro per l’impiego o l’agenzia privata trovano al disoccupato un contratto a tempo indeterminato percepiranno l’assegno per intero, in caso di contratti a tempo determinato, ma che siano superiori a 6 mesi, prenderà il 50% del bonus. Così diciamo basta ai bazar dei colloqui fine a se stessi e stimoliamo la ricerca attiva di un posto”.

Dopo la fase di sperimentazione il bonus entrerà a regime per i lavoratori che ne faranno richiesta.

F.B.