Morte David Rockefeller, sarà battaglia in famiglia per l’immensa eredità

(Websource/web)

Con la morte di David Rockefeller sorgono ora gli interrogativi su cosa ne sarà della sua immensa fortuna. Il decesso è avvenuto due giorni fa, con l’uomo d’affari che si è spento alla veneranda età di 101 anni a causa di un arresto cardiaco nel sonno. Si trattava di uno degli uomini più ricchi del mondo, in grado di fare fortuna come banchiere. David era il nipote del celebre John D. Rockefeller, cofondatore nel 1870 della Standard Oil, che ha dato potere e ricchezza immensi alla sua famiglia lungo il corso dell’intero ‘900. La fondazione che porta il suo nome ricorda David Rockefeller come “una delle icone più influenti nella storia della finanza ed anche della filantropia americana. Con lui se n’è andato l’ultimo vero businessman internazionale made in USA”. Il patrimonio rimasto per adesso senza padrone ammonterebbe ad oltre tre miliardi di dollari, una vera e propria fortuna. Secondo una tradizione di famiglia, parte dei soldi dovrebbe essere devoluta all’Università di Harvard oltre che a diverse associazioni di beneficenza riconducibili al nome Rockefeller. David, che dal suo matrimonio contratto nel 1940 con Peggy McGrath aveva avuto sei figli, potrebbe aver indicato nel testamento il nome dei cinque ancora in vita, ma ad oggi ci sarebbero anche oltre 150 persone tra cugini e nipoti, tutti pronti secondo la stampa americana a darsi battaglia per far valere le proprie ragioni.

S.L.

TUTTE LE NEWS DI OGGI – VIDEO