Giocava con il figlio in mare: muore annegato papà 44enne

(Archivio/Websource)

Prima vittima della stagione estiva sulla Riviera delle palme. Il suo nome era Luca Zambrini, padre 44enne del Bresciano. Luca si trovava a giocare in acqua con il figlio, quando è morto annegato. Il turista stava giocando con il bambino di cinque anni in acqua, a ridosso delle scogliere, quando la corrente ha messo padre e figlio in difficoltà. È accaduto all’altezza del  Koh-I-Noor di Grottammare.
In loro soccorso si sono subito precipitati i bagnini in servizio sul litorale che sono riusciti a trarre in salvo il piccolo e a metterlo al sicuro. Non c’è stato nulla da fare invece per l’uomo che, trascinato dalla corrente verso gli scogli, ha probabilmente perso i sensi di lì a poco. Gli uomini del salvataggio hanno tentato ogni manovra per recuperare l’uomo, riportando anche delle ferite. Sono riusciti infine a tirarlo fuori anche se ormai in condizioni critiche. Vano si è reso ogni tentativo di rianimare l’uomo. E’ invece fuori pericolo suo figlio.
BC