Vieri-Inter, l’ex calciatore chiede la revoca dello scudetto 2006

Christian Vieri

Milano, 2 Aprile – A causa di una presunta attività di spionaggio ai danni dell’ex-calciatore dell’Inter Christian Vieri, lo stesso giocatore ha richiesto attraverso la Procura federale della Figc, oltre alla revoca dello scudetto 2005/06 per la società di via Durini, anche l’interdizione dalle cariche societarie dell’attuale presidente Massimo Moratti e del vicepresidente Rinaldo Ghelfi.

Christian Vieri si è inoltre costituito parte lesa in una causa civile, nella quale l’ex-interista chiede un maxi-risarcimento alla società sportiva Internazionale ed alla società Telecom. Proprio nell’ambito di questa causa sono stati acquisiti gli atti relativi all’inchiesta per la quale a Milano è attualmente incorso l’udienza preliminare.

Vieri, assistito dall’avvocato Danilo Buongiorno, ha presentato la richiesta di revoca dello scudetto 2005/06 basandola sulla presunta violazione dell’art. 18 del Codice di giustizia sportiva che prevede, in caso di “violazione dello Statuto, delle norme federali e di ogni altra disposizione loro applicabili” da parte della società sportiva, anche “la non assegnazione o revoca del titolo di campione d’Italia”.

Per quanto concerne la richiesta d’interdizione dalle rispettive cariche di Massimo Moratti e di Rinaldo Ghelfi, la suddetta presunta violazione, in base all’art. 19 del Codice di giustizia sportiva, porterebbe a tali sanzioni a carico dei due dirigenti della società sportiva Internazionale.

Emiliano Tarquini

loading...