Ecco a voi la Nuova Citroen C4

    Finalmente la Citroen svela la nuova C4, dopo che si erano viste parecchie foto nelle quali si mostrava camuffata per i necessari  test di prova.

    Il marchio francese presenta quindi la seconda generazione della C4 che risulta aumentata nelle dimensioni seguendo un po’ quella che è la moda intrapresa da tutte le case automobilistiche.

    La berlinetta transalpina è infatti più grande rispetto al modello precedente: lunga 4.33 metri (+5cm), larga 1.79 (+2cm) ed alta 1.49 (+3cm), il bagagliaio coi suoi 408 litri di capienza è il più grande della sua categoria.

    La hatchback verrà esposta al pubblico durante il prossimo Salone di Parigi nella sola versione a cinque porte. Ad un primo sguardo si vede chiaramente che la nuova C4 abbandona le sue vecchie forme dolci ed arrotondate in favore di linee più decise e spigolose.

    Sicuramente prende spunto dal nuovo corso stilistico introdotto già con la nuova C3 e Ds3, soprattutto guardando il frontale e il posteriore dell’auto.

    La nuova segmento C della Citroen “sposa” la politica di costruire auto meno originali del passato, che in più di un’occasione hanno fatto storcere il naso, per auto dal fascino più trasversale in grado di soddisfare i gusti della maggior parte dei clienti, come è stato fatto in precedenza con la C5 e la C3.

    Quest’auto ha l’ambizione di voler piacere a tutti. Insomma meno spazio a linee troppo audaci, in favore della normalità.

    In attesa di conoscere i motori disponibili, la media francese verrà offerta già dal debutto nelle versioni HDi equipaggiate con sistema Start&Stop di nuova concezione e cambio robotizzato a sei rapporti, con emissioni di CO2 indicate in 109 grammi per chilometro.

    Contribuiscono al raggiungimento di questo valore anche i pneumatici Michelin Energy dal ridotto indice di rotolamento, che permettono di risparmiare oltre 5 grammi di anidride carbonica al chilometro. In un secondo momento, con l’introduzione di nuovi propulsori, la versione più economa della nuova C4 emetterà appena 99 g/km di CO2.

    Tante le novità anche per quanto riguarda l’abitacolo, realizzato con materiali di pregio che celano soluzioni tecnologiche inedite per il suo segmento d’appartenenza.

    A partire dai sedili con regolazione lombare elettrica e funzione massaggio, dalla possibilità di scegliere il colore della strumentazione e la tonalità polifonica del cicalino utilizzato per le segnalazioni acustiche.

    La nuova Citroen C4 porterà inoltre al debutto l’eTouch, sistema che richiede automaticamente l’intervento dei soccorsi in caso di incidente. La due volumi del Double Chevron sarà prodotta nello stabilimento francese di Mulhouse.

    Siamo già impazienti di andarla a vedere dal vivo negli showroom, in attesa accontentiamoci di vedere le sue foto.

    Fabio Porretta