Francia, il Presidente Sarkozy: “L’età minima pensionabile a 62 anni non la tocco”

Parigi, 12 lug. Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha difeso questa sera la sua riforma delle pensioni, affermando che non intende tornare indietro sull’innalzamento dell’età minima pensionabile da 60 a 62 anni. “Io dico questo: l’età minima pensionabile a 62 anni non la tocco. Sul resto sono pronto ad ascoltare i diversi interlocutori”, ha detto il capo dello Stato intervenendo ad una trasmissione speciale su France 2 alla vigilia della presentazione della sua riforma delle pensioni al Consiglio dei ministri. Sarkozy ha precisato che avrà dei contatti durante l’estate con i partner sociali. “Mi aspetto delle manifestazioni. So che ci saranno situazioni di sofferenza. Ma se dobbiamo ritirare un progetto utile per il Paese ogni volta che c’è una manifestazione, non faremo niente di utile per il Paese”, ha insistito il presidente della Repubblica. Una giornata di scioperi e manifestazioni in difesa dei pensionati è prevista il 7 settembre, quando l’Assemblea nazionale comincerà l’esame del progetto di legge del governo. (con fonte Afp)

Apcom