Medio Oriente: nave libica con aiuti umanitari per Gaza è arrivata in Egitto

Al-Arich, 14 lug. Il cargo ‘Amalthea’, che trasporta aiuti umanitari libici per Gaza, è arrivato in Egitto, nel porto di Al-Arich. Le duemila tonnellate di cibo e medicine a bordo saranno scaricate e consegnate alla popolazione palestinese dalla Mezzaluna Rossa. Fino a questa mattina, gli attivisti a bordo e la fondazione Gheddafi, gestita dal figlio del leader libico, avevano continuato ad affermare che la nave, battente bandiera moldava, sarebbe arrivata a Gaza, come pianificato. Poi, dopo le minacce d’intervento dell’esercito israeliano e il timore di un nuovo blitz, dopo quello contro la ‘Freedom Flotilla’ dello scorso 31 maggio, si sono decisi a deviare la rotta verso l’Egitto, attraccando in un porto a circa 50 chilometri dalla Striscia di Gaza. La fondazione, nonostante la nave non sia arrivata a Gaza, ha sottolineato di aver “segnato dei punti” in favore del popolo palestinese e della ricostruzione di Gaza. “L’obiettivo della ‘Amalthea’ è stato raggiunto, senza spargimento di sangue” ha detto il direttore esecutivo, Youssef Sawan. Il viaggio del cargo, con a bordo 8 attivisti filo-palestinesi, un giornalista e 12 membri dell’equipaggio, era iniziato dal porto greco di Lavrio, sabato scorso. (con fonte Afp)

Apcom