WIKILEAKS / Svezia, Assange verrà interrogato dalle autorità locali. E’ ancora accusato di aggressione sessuale

Julian Assange

WIKILEAKS – La procura svedese ha confermato di aver sufficienti elementi per indagare sull’accusa di aggressione sessuale in cui è coinvolto il fondatore del sito WikiLeaks, Julian Assange, 39 anni, e vuole interrogarlo dopo averlo scagionato dall’accusa di stupro. “Assange non è più sospettato di stupro, ma le accuse per aggressione sessuale restano“, afferma la procura in un comunicato precisando che “il procuratore titolare della vicenda, Eva Finné, ha dato istruzione agli inquirenti di interrogare il sospetto, Assange”. Finné non ha precisato quando questo interrogatorio potrà avere luogo. “Gli inquirenti devono entrare in contatto con (l’avvocato di Assange, Leif) Silbersky” e dovranno stabilire insieme una data per l’interrogatorio, ha dichiarato Finné sottolineando che non è stata presa alcuna misura per impedire al sospetto di lasciare il territorio svedese. Nel corso di un’intervista alla televisione Al-Jazeera domenica sera, Assange ha detto di trovarsi “nel nord della Svezia”. Sabato scorso la procura di Stoccolma aveva spiccato un mandato di cattura, ritirato alcune ore dopo, contro Assange per violenza sessuale e aggressione.

Fonte: Apcom.net