CALCIO / Europa League, La Juventus si impone con una prodezza del suo capitano

CALCIO EUROPA LEAGUE –

JUVENTUS – STURM GRAZ 1-0
Juventus (4-4-2): Storari; Motta, Bonucci, Chiellini, De Ceglie; Pepe, Melo (40′ st, Giandonato), Sissoko, Martinez; Amauri (43′ pt, Lanzafame), Del Piero. A disposizione: Manninger, Grygera, Legrottaglie, Buchel, Boniperti. All.: Delneri
Sturm Graz (4-3-1-2): Gratzei; Standfest, Schindelfeld, Burgstaller, Purcher; Ehrenreich (17′ st, Kainz), Weber, Kienzl, Bukva (26′ st, Klem); Kienast, Szabics (16′ st, Haas). A disposizione: Calvina, S. Foda, Kainz, Muratovic, Feldhofer. All.: F. Foda
Marcatori: 8′ st, Del Piero (J)
Ammoniti: Ehrenreich (S), Motta (J)
Espulsi: –
Arbitro: Collum (SCO)

La Juventus si impone con una prodezza del suo capitano Alessandro Del Piero, per lui gli anni non sembrano passare anche ora che le primavere sono quasi 36. Goal a giro sul secondo palo, alla Alex vecchia maniera, che fissa l’uno a zero per i bianconeri contro lo Strum Graz.
Migliore in campo Felipe Melo che recupera il rapporto con la tifoseria, e Del Neri gli regala una standing ovation. Ottima la prestazione anche di Momo Sissoko che a centrocampo forma un duo perfetto con il brasiliano. Ancora impalpabile la prestazione di El Malaka Martinez che torna al suo vecchio ruolo di punta, a causa dell’uscita di Amauri alla mezzora del primo tempo per un indurimento del muscolo della coscia. Per lui niente di grave, si spera solo in un affaticamento e si pensa che possa recuperare per Domenica contro il Bari.

Matteo Fantozzi