GIAPPONE-CINA / Negoziati, incontri per sfruttamento gas nel mar cinese orientale

GIAPPONE-CINA – Il Giappone chiederà alla Cina di tenere un’altra serie di incontri sullo sfruttamento congiunto dei campi di gas nel mar Cinese orientale, le cui trattative non devono subire ‘effetti’ dall’incidente che si è avuto la scorsa settimana nelle acque di Senkaku, isole a sud di Okinawa, tra un peschereccio cinese e due motovedette nipponiche.
”Il confronto si svolge regolarmente sulla base di un’intesa siglata dai leader dei due Paesi”, ha detto in conferenza stampa il segretario dell’esecutivo di Tokyo, Yoshito Sengoku. ”Vedendola come questione importante e affrontandola con misura, chiederemo a Pechino di tenere presto colloqui per costruire le relazioni orientate al futuro”, ha aggiunto. Appena sabato, la Cina ha rinviato la prevista sessione in programma da tempo, per protestare contro Tokyo a causa della detenzione del capitano del peschereccio accusato di pesca illegale e di aver speronato volutamente le motovedette.

Fonte: Ansa