INCIDENTI LAVORO / Torino, operaio 53enne muore a causa delle ustioni dopo un lungo periodo di agonia

INCIDENTI LAVORO – E’ deceduto nella notte a causa delle ustioni riportate sul 90 per cento del corpo Claudio Morone, l’operaio di 53 anni, di Alice Castello (Vercelli) rimasto vittima di un infortunio sul lavoro lo scorso 1 settembre negli stabilimenti dell’ex Olivetti ad Aglie’ (Torino).

Da quel giorno era ricoverato al centro grandi ustionati dell’ospedale Cto di Torino. Le sue condizioni era apparse sin da subito gravissime a causa di ustioni di secondo e terzo grado. L’operaio, dipendente della Scali Impianti Elettrici d’Ivrea (Torino), stava probabilmente collaudando un impianto per conto di una ditta che ha sede nel Lichtenstein e che in Canavese sta costruendo una centrale elettrica. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della Compagnia d’Ivrea e i tecnici dello Spresal dell’Asl To4.

Ansa