DAGHESTAN / Russia, guerriglia islamica nel Caucaso: kamikaze contro polizia causa 26 feriti

DAGHESTAN – Un kamikaze si e’ fatto saltare in aria in Daghestan, ferendo 13 poliziotti e 13 civili. L’attentatore stava cercando di raggiungere un’area circondata dagli agenti perche’ teatro poche ore prima di uno scontro a fuoco con i guerriglieri islamici. Quando e’ stato bloccato ha azionato l’esplosivo che aveva addosso, ha riferito un portavoce locale del ministero dell’Interno russo.

Poche ore prima dell’attentato, avvenuto venerdi’ sera, un commando armato aveva ucciso il preside di una scuola e c’erano stati 12 morti in una serie di scontri a fuoco nel Caucaso settentrionale. La guerriglia islamica nel Caucaso settentrionle, tra Cecenia, Daghestan e Inguscezia, ha fatto migliaia di vittime negli ultimi anni.

Giovedi’ scorso un kamikaze aveva fatto un morto e 150 feriti nell’Ossezia del nord, l’unica regione a maggioranza cristiana del Caucaso russo.

Fonte: Agi