U2 – Steve Lillywhite, con Brian Eno e Daniel Lanois uno dei tre produttori di “No line on the horizon”, l’ultimo album degli U2, ha ammesso che il disco non è andato bene come ci si attendeva. Intervistato da Ronan McGreevy del quotidiano irlandese “Irish Times”, Lillywhite, che ha prodotto altri lavori di Bono e soci, ha affermato che “No line” ha venduto molto meno dei lavori precedenti, che è mancata la canzone trainante e che l’idea dell’ambiente nordafricano che ha cercato di ricreare non ha funzionato.

“Alla fine è sempre il pubblico ad aver ragione”, ha detto. “Gli U2 si buttano completamente nel fare tutte le cose che fanno, ma le vendite non sono andate come si attendevano perché non c’è stata quella canzone che ha acceso l’immaginazione della gente. E’ un peccato, perché l’idea del Marocco era ottima”.

Fonte: Rockol.it