ZANETTI-FIORENTINA L’AMORE E’ FINITO / L’agente: “Siamo al capolinea”

ZANETTI-FIORENTINA L’AMORE E’ FINITO –
“La sua situazione è un po’ particolare perché si è trovato con tutte le sue forze a voler fare questa scommessa di Firenze a costo anche di ridursi l’ingaggio lo scorso anno e diciamo che la scommessa era stata vinta. Poi ha avuto un infortunio che non ha nulla a che vedere con gli abituali infortuni che tutti gli attribuiscono. Questo lo ha un po’ fermato. Si è creata da quel giorno una situazione un po’ triste perché non è che nessuno qui voglia per forza santificare Zanetti, però che lui sia diventato una sorta di capro espiatorio, che è vecchio e rotto, non mi va. Tra questi inserisco anche gli utenti di fiorentina.it. Si è creato a Firenze un clima non bello e questo sulla pelle di Zanetti non ha certo inciso in maniera positiva. Inoltre è ovvio che quest’anno la Fiorentina prendendo D’Agostino pensava forse che qualcuno a centrocampo potesse essere avvicendato. Zanetti è voluto restare e giocarsela a tutti i costi però è anche vero che non si può stare in paradiso a dispetto dei santi. E’ bastata una mezza partita per vanificare tutta un precampionato in cui tutti avevano detto che Zanetti era stato il migliore. Adesso è di nuovo la Zanetti che si rompe, che è vecchio. Allora la storia ci insegna che quando non si è molto graditi, forse bene cambiare aria. Credo che la storia di Zanetti a Firenze sia chiusa”.

Matteo Fantozzi