PROTESTA ANTI-DDL GELMINI / Università, a Roma avviata l’occupazione di Ingegneria alla ‘Sapienza’

PROTESTA ANTI-DDL GELMINI – A tre giorni dall’inizio del ddl Gelmini sulla riforma universitaria alla Camera, sembra destinato ad espandersi il numero di iniziative da parte di studenti, ricercatori e consigli di facoltà contrari all’approvazione del testo: uno degli atenei più attivi in questa direzione si conferma ‘La Sapienza’ di Roma, dove ieri è stata avviata l’occupazione di Ingegneria ed oggi Economia, Filosofia, Lettere, Scienze politiche e Sociologia hanno confermato lo stato di agitazione in altrettante assemblee molto partecipate. L’impressione è che prima dell’avvio della discussione della riforma anche altre università possano seguire l’esempio degli studenti di Ingegneria. Giorgio Paterna, coordinatore nazionale dell’Unione degli universitari, tra le associazioni in prima linea nelle manifestazioni di venerdì scorso, oggi ha contestato “l’intenzione di accelerare l’approvazione di un disegno di legge che cambierà la natura e la funzione del sistema universitario italiano, negando all’aula della Camera una discussione adeguata ai contenuti della riforma”. Gli studenti dell’Udu, secondo il cui leader “la riforma Gelmini affosserà la ricerca di qualità ed il diritto allo studio in un quadro di tagli ingenti e progressivi che non lasciano respiro agli atenei”, si sono date appuntamento – con sindacati, associazioni dei docenti e raggruppamenti politici del centro-sinistra – per giovedì prossimo davanti a Montecitorio, quando l’Aula della Camera avvierà la discussione della riforma.

Fonte: Apcom.net