REJA SU ZARATE / L’allenatore della Lazio carica il suo campione

REJA SU ZARATE

“Lo scorso anno, all’Inter, uno come Eto’o faceva il terzino. Non vedo perché uno come Zarate non possa fare altrettanto”. Parole di sfida quelle di Reja nei confronti del suo attaccante, che servono per stimolarlo. Fatto sta che una testa calda come Maurito ha iniziato a rigare dritto. L’argentino sta capendo cosa vuol dire l’applicazione tattica e il sacrifico. E tutti sono soddisfatti di lui.

Matteo Fantozzi