Alessio Burtone, il ragazzo che mandò in coma l’infermiera rumena alla stazione Anagnina, resterà in carcere

BURTONE RESTERA’ IN CARCERE – Alessio Burtone, il giovane che lo scorso 8 ottobre colpì con un pugno l’infermiera rumena Maricica Hahaianu che in seguito morì, resterà in carcere.
Il Tribunale del Riesame presieduto da Vincenzo Capozza ha infatti respinto la richiesta del difensore, Fabrizio Gallo, il quale aveva chiesto o la scarcerazione o il ripristino degli arresti domiciliari che erano stati concessi a Burtone subito dopo il fatto. In seguito alla morte dell’infermiera, Burtone venne arrestato e trasferito in carcere con l’accusa di omicidio preterintenzionale.

Luca Bagaglini