Ora del cretino di Berlusconi: così Feltri definisce il comportamento del Premier rispetto alle ragazze

FELTRI AZZARDA ALCUNE CRITICHE AL PREMIER BERLUSCONI – Il direttore editoriale del “Giornale” Vittorio Feltri, in un’intervista al settimanale ‘Oggi’ dopo la sospensione di tre mesi dall’Ordine dei giornalisti per il caso Boffo espone il suo pensiero sul Rubygate che ha coinvolto la vita privata del premier Berlusconi definendolo “l’ora del cretino”: “A tutti capita l’ora del cretino. Quella di Berlusconi? Aver intrattenuto rapporti con tutte quelle ragazze e averli esibiti, dichiara Feltri.
Rispetto al conflitto d’interessi, il direttore del Giornale spiega che “negare il conflitto di interessi è da idioti. Io al posto di Berlusconi mi sarei liberato delle aziende una volta entrato in politica”.
Altro attacco rivolto al premier quello ulla riforma della Giustizia: “Un corto circuito farla fare a Berlusconi, indagato e imputato, ma per uscirne bisognerebbe che la sinistra collaborasse a una riforma condivisa”. Ma conclude Feltri sarebbe  improbabile in quanto la sinistra non avrebbe interesse a farlo perché in tal modo  perderebbe un’arma micidiale: quella giudiziaria.