Generale Tricarico: scandaloso spendere per atleti militari

GEN.TRICARICO CONTESTA SPESE PER ATLETI MILITARI – In un tempo di vacche magre per la Difesa come l’attuale, in cui scarseggia il carburante per gli aerei e le risorse per l’Esercizio dello strumento militare hanno subito un taglio di 320 milioni, «è scandaloso che per un dubbio e fatuo ritorno d’immagine si continuino ad arruolare atleti e sostenerne le forti spese collegate». Lo afferma il Generale Leonardo Tricarico, ex capo di Stato maggiore dell’Aeronautica, secondo cui «tra le voci facilmente epurabili senza impatto sull’efficienza operativa vi è lo sport».

«Ma quanti davvero sanno – osserva Tricarico – che Andrew Howe è un militare dell’Aeronautica, soprattutto quando lui si guarda bene dall’evidenziare la propria appartenenza e la madre-allenatrice indossa durante le gare il berretto della Polizia? A che serve sostenere sport quali la ginnastica ritmica o altre discipline per nulla riconducibili all’attività militare operativa?». Secondo Tricarico, «analogo discorso vale a maggior ragione per la Commissione Internazionale di Sport Militare (Cism), un’organizzazione nata durante la Guerra fredda per favorire il dialogo anche tra avversari ma oggi superata dalla storia. Gli stessi atleti vedono malvolentieri la partecipazione a campionati militari, di basso valore sportivo e forte intralcio al vero calendario agonistico, quello delle Olimpiadi o dei mondiali».

Fonte: Ansa