Treviso: Sacconi duramente contestato dal personale della scuola paritaria

SCUOLE PRIVATE: CONTESTATO SACCONI A TREVISO – Oggi a Treviso il Governo è stato contestato duramente e ripetutamente alla presenza del ministro del welfare, Maurizio Sacconi, ad un convegno pubblico a cui ha partecipato il personale della scuola paritaria, fra cui vari religiosi gestori di scuole materne. L’esecutivo è stato accusato di non trasferire nei tempi e nelle quantità promessi i contributi necessari a sostenere il funzionamento degli istituti.

Don Carlo Velludo, coordinatore delle 19 scuole materne paritarie della città (quelle pubbliche sono appena 4), ha parlato espressamente di «prese in giro» da parte del governo e di violazione da parte delle forze politiche delle norme da esse stesse approvate in materia. «Per far funzionare la mia scuola – ha detto don Velludo – ho contratto debiti bancari per 400 mila euro. Questo governo, che aveva promesso di riportare la parità economica nelle scuole paritarie, fino a oggi ha invece prodotto solo tagli», ha concluso il sacerdote.

Valeria Bellagamba