Capodanno in Valle d’Aosta: turisti in arrivo, ma niente pienone negli alberghi

CAPODANNO IN VALLE D’AOSTA – Si va verso il pienone ma si resta lontani dal ‘tutto esaurito’ in Valle d’Aosta per il Capodanno. In base ai dati forniti dall’ufficio regionale del turismo sono ancora disponibili posti letto in tutte le località, da Cervinia a Courmayeur, soprattutto negli alberghi a tre o quattro stelle con maggiore capienza. «Riceviamo molte telefonate – spiegano gli operatori – ma le prenotazioni sono poche. In genere i turisti scelgono un soggiorno breve, una o due notti, solo per festeggiare il nuovo anno. Rispetto al passato l’affluenza è minore, complice senza dubbio la crisi economica». Meglio dovrebbe andare nella prima settimana di gennaio, quella dal 3 al 9, anche per i prezzi più bassi: in arrivo molti sciatori dall’Italia e dall’estero attirati dal perfetto innevamento di tutti i comprensori. Per festeggiare la notte di San Silvestro la Valle d’Aosta mette in campo tutte le sue offerte: dal rifugio alpino alle baite sulle piste da sci, dal ristorante tipico all’ospizio dei canonici del Gran San Bernardo, dall’agriturismo alle terme di Prè-Saint-Didier, per arrivare fino al Casinò di Saint-Vincent e alle notti in piazza con musica e cabaret.