Silvio Berlusconi

CASO RUBY: OPPOSIZIONE CHIEDE DIMISSIONI DI BERLUSCONI – Dopo l’uscita degli atti sull’inchiesta riguardante il ‘caso Ruby‘, l’opposizione lancia l’attacco al premier Berlusconi chiedendone le dimissioni. Dal Pd all’Udc, dall’Idv ai finiani di Fli la voce è unanime: il presidente del Consiglio deve lasciare il suo incarico. “Il mondo ci guarda – dice il segretario del Pd Pier Luigi Bersani – Visto che ce l’ha così intensa, Berlusconi si ritiri a vita privata“. Sullo stesso tenore le dichiarazioni del leader dell’Udc Pierferdinando Casini. ”Credo non serva minimizzare quello che sta uscendo – spiega – e neanche prendersela con la magistratura per le modalità delle indagini perché siamo alla sostanza e non più alla forma e io, se fossi il presidente del Consiglio, valuterei con serenità l’ipotesi di fare un passo indietro”. Anche Antonio Di Pietro preme per le dimissioni del Cavaliere, mentre Fli propone che sia lo stesso Berlusconi a indicare il proprio successore. ”Non avremmo nulla in contrario – dice Carmelo Briguglio – che Berlusconi, dopo aver aperto la crisi di governo con le sue dimissioni, possa proporre il nome di un nuovo premier, essendo egli il leader del partito di maggioranza e della coalizione di governo, ruolo che ormai non può più coincidere con quello di presidente del Consiglio”.
Ma per il momento il problema sembra porsi solo in una dimensione astratta, poiché il presidente del Consiglio resta attaccato tenacemente alla sua poltrona. “Dimettermi? Ma che siete matti?“. Con queste parole infatti Berlusconi risponde ai giornalisti che gli riportano le richieste dell’opposizione. “Sono sereno – aggiunge – e mi sto divertendo”.

Tatiana Della Carità