Delitto dell’Olgiata, primo interrogatorio per Reves. Ma il filippino tace

Winston Manuel Reves

DELITTO OLGIATA: INTERROGATORIO REVES – A 20 anni dal delitto dell’Olgiata, le indagini sull’omicidio della contessa Alberica Filo della Torre tornano a riempire le pagine dei giornali italiani. Oggi si è svolto l’interrogatorio di convalida dell’arresto di Winston Manuel Reves, cittadino filippino che allora lavorava come domestico nella villa della vittima e che è ritenuto il responsabile dell’assassinio. Reves si è avvalso della facoltà di non rispondere e il Gip sta decidendo sulla sua posizione. Il filippino, oggi 41enne, è accusato di omicidio volontario sulla base di “gravi indizi di colpevolezza” emersi anche dalle dichiarazioni rese all’epoca dei fatti: ad esempio, diversi testimoni parlarono del rapporto difficile tra la contessa e il suo presunto assassino, caratterizzato da continui diverbi per questioni economiche e lavorative. Inoltre Pietro Mattei, marito della vittima, precisò che il filippino “combinazione della porta di accesso del garage ed aveva le chiavi del cancello della villa”.

Tatiana Della Carità