Scandalo Calcioscommesse: a farne le spese sono i giochi online, in ribasso gli investimenti dei privati

SCANDALO CALCIOSCOMMESSE –
Lo scandalo del calcioscommesse infuoca l’estate 2011 ancora non iniziata. Questo infatti si ripercuote sul mercato e sulla popolarità di un gioco che deve essere preso con grande parsimonia. Il primo semestre del 2011 ha subito una diminuzione delle scommesse online pari al 6% in meno del precedente, secondo i dati raccolti da Mf Dow Jones.

Sembra che lo scandalo abbia messo dei freni a gente che prima faceva investimenti più cospiqui. La gente intervenuta sul mercato ha sicuramente subito l’influenza da parte dei media e di quello successo in questi ultimi periodi. Il fatto che personaggi molto celebri, quali Beppe Signori e Cristiano Doni, siano al centro di un vero e proprio fuoco ha sicuramente fatto la sua parte.

Ora bisognerà studiare sistematicamente il fatto per vedere se il mondo del calcioscommesse sia stato importante nella diminuzione delle scommesse dei privati. Infatti si cercherà di osservare se sul mercato ci sia stato un deficit anche nelle scommesse dirette degli enti e non solo su quelle online.

Matteo Fantozzi