In Spagna si avvicinano le elezioni: Zapatero si ritira dalla politica

José Luis Zapatero

ELEZIONI SPAGNA: ZAPATERO SI RITIRA DALLA POLITICA – E’ stato annunciato ieri a Madrid l’ufficiale scioglimento delle Camere da parte del premier socialista Josè Luis Zapatero, e l’apertura – a partire dal 4 novembre –  della campagna elettorale per le elezioni politiche anticipate, in programma per il 20 novembre prossimo (invece che per marzo 2012). Il provvedimento di scioglimento dell’assemblea parlamentare e di convocazione della nuova tornata elettorale è stato dunque sottoscritto dal re Juan Carlos di Borbone e pubblicato oggi nella Gazzetta Ufficiale, ed è stato varato dal premier spagnolo dopo l’annuncio di luglio scorso e in seguito alle proteste e agli scioperi in massa degli “indignados” per via della pesante crisi economica del Paese.

Oltre a questo, Zapatero ha annunciato ieri in conferenza stampa anche la sua decisione di non ricandidarsi alla successione del suo partito e di ritirarsi definitivamente dalla vita politica attiva dopo quasi otto anni di governo.

Secondo un ultimo sondaggio di El Periodico sul voto, il Partito popolare (Ppe, ora all’opposizione) del leader Mariano Rajoy è destinato a raggiungere il 46,1% dei voti, contro il 31,4% del Partito Socialista (Psoe) con alla guida l’ex ministro dell’Interno Alfredo Perez Rubalcaba.

Annarita Favilla