Amanda Knox e Raffaele Sollecito in aula durante il processo

SOLLECITO ANNUNCIA VIAGGIO NEGLI USA PER INCONTRARE AMANDA – E’ trascorso meno di un mese dal pronunciamento della sentenza di assoluzione da parte della Corte d’Assise d’Appello di Perugia nei confronti di Raffaele Sollecito e Amanda Knox, accusati dell’omicidio di Meredith Kercher. Un’odissea lunga quattro anni, quella dei due ex fidanzati, che si sono sempre detti innocenti e che in questo lasso di tempo hanno attirato come calamite l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica: è stata soprattutto Amanda ad emergere come figura centrale della vicenda e ad essere per questo posta costantemente sotto i riflettori. Il caso è poi sbarcato dall’altra parte dell’Atlantico, visto che la ragazza è una cittadina statunitense: in questi anni tv e giornali americani non hanno risparmiato critiche alla giustizia italiana e, dopo l’assoluzione, la Knox è stata accolta come una star.
Inoltre sembra che lei e Raffaele siano rimasti molto legati, almeno stando a quanto racconta lo stesso Sollecito sulle pagine di Oggi. Nell’intervista rilasciata al settimanale il 27enne spiega che lui e Amanda sono continuamente in contatto. “Abbiamo bisogno l’uno dell’altra per guardare avanti – spiega – Abbiamo cose da dirci, dopo aver passato quattro anni in un girone infernale che ci ha stritolato”. Raffaele annuncia addirittura che presto partirà per Seattle proprio per far visita alla sua ex fidanzata.

T.D.C.