La Consulta boccia i referendum sulla legge elettorale


CONSULTA: NO REFERENDUM – Dopo 36 ore di camera di consiglio la Corte costituzionale ha dichiarato inammissibili i due quesiti referendari per abrogare la legge elettorale in vigore. La nota della consulta recita: “La Corte costituzionale, in data 12 gennaio 2012, ha dichiarato inammissibili le due richieste di referendum abrogativo riguardanti la legge 21 dicembre 2005, n. 270 (Modifiche alle norme per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica). La sentenza sarà depositata entro i termini di legge”. Le motivazioni della decisione dovrebbero conoscersi il 10 febbraio.

Il cosiddetto “Procellum” dunque si salva, nonostante oltre 1.200.000 firme raccolte per chiederne l’abrogazione.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan