Naufragio Costa Concordia, una testimone: “Schettino alle 23.45 era a bordo”

Schettino

COSTA CONCORDIA SCHETTINO A BORDOKatia Keyvanian, responsabile del servizio clienti di Costa Concordia, oggi ha parlato della situazione del comandante della nave Costa Concordia, Francesco Schettino: “Alle 23 e 45 ho visto il comandante che stava aiutando alcuni passeggeri a salire sulle scialuppe di salvataggio sul ponte 3, a prua”.

Katia Keyvanian è intervenuta a Genova a margine del corteo di solidarietà organizzato dai dipendenti della compagnia per i passeggeri ed i colleghi dell’equipaggio, coinvolti nella tragedia dell’Isola del Giglio.

redazione on line