Grecia, Moody’s: il Paese è tecnicamente in default

Banca di Atene (Getty Images)

GRECIA MOODY’S DEFAULT – Nonostante l’Fmi si sia detta pronta a intervenire, di nuovo in aiuto di Atene, Moody’s è ferma: il rating greco resterà a C. Nello specifico, buona volontà del Fondo monetario internazionale a parte, Fitch ha espresso preoccupazione per la Grecia, infatti per l’agenzia la situazione resterebbe grave, con rischio default, anche con l’avvenuta riconversione del debito e con l’accordo preso dall’Eurogruppo circa l’emissione di aiuti che, secondo la proposta avanzata da Christine Lagarde, si aggirerebbero intorno ai 28 miliardi di euro in quattro anni.

Per quanto riguarda l’agenzia di rating Moody’s invece non sembrano esserci dubbi sul rating greco che resta fermo al livello C, infatti da quanto è stato possibile apprendere dall’agenzia di rating lo swap del debito non è altro che un “fallimento controllato“.

Nello specifico ieri mattina il Ministero delle Finanze greco ha comunicato questa mattina che è stato raggiunto l’accordo sulla ristrutturazione del debito con l’85,8% dei creditori privati, il cosiddetto swap (scambio). I creditori privati hanno accettato il cambio dei titoli pubblici greci in loro possesso con titoli nuovi, con una riduzione del 53,5% del loro valore nominale. Su 177 miliardi di euro in titoli di Stato emessi dalla Grecia sono state raggiunte adesioni allo swap per 152 miliardi.

Redazione online

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan