Birmania: storica visita di David Cameron, che incontra anche Aung San Suu Kyi

David Cameron e Aung San Suu Kyi (Getty Images)

BIRMANIA: DAVID CAMERON – Importante visita del primo ministro britannico David Cameron in Birmania, si tratta della prima in cinquant’anni di un capo di governo straniero e la prima di un capo di governo di Londra da quando è terminato il dominio coloniale britannico nel 1948. Oggi nella capitale Naypyitaw, Cameron ha incontrato Thein Sein, presidente del Myanamar (come è stata ribattezzata la Birmania dai militari al potere).

Il premier britannico ha quindi incontrato a Rangoon la leader dell’opposizione e Premio Nobel per la Pace Aung San Suu Sky. Cameron è stato ricevuto da San Suu Kyi nella sua casa, dove ha trascorso 15 anni agli arresti domiciliari fino alla sua liberazione nel novembre del 2010. Il primo ministro britannico ha definito la leader dell’opposizione birmana “un luminoso esempio per quanti aspirano alla libertà, alla democrazia e al progresso”.

David Cameron e Aung San Suu Kyi hanno quindi chiesto che le sanzioni contro la Birmania siano “sospese”, e non tolte, per consentire le riforme economiche nel Paese. “Penso che sia importante dare il segnale che vogliamo aiutare quei cambiamenti che possano far crescere la libertà, i diritti umani e la democrazia nel vostro Paese”, ha detto Cameron, escludendo tuttavia dalla sospensione l’embargo sulle armi. “Sostengo l’idea della sospensione delle sanzioni piuttosto che la cancellazione”, ha concordato San Suu Kyi, nella conferenza stampa congiunta al termine del colloquio con il premier britannico.

Il prossimo 23 aprile a Lussemburgo, l’Unione europea deciderà sulle sanzioni nei confronti della Birmania. I ministri degli Esteri del G8, riuniti ieri a Washington, si sono già espressi a favore di un alleggerimento.

La Birmania (o Myanmar) è governata da un esecutivo sostenuto dai militari che sono al potere dal 1962. Il presidente Thein Sein ha già avviato una serie di riforme nel Paese.

Aung San Suu Kyi ha vinto le elezioni dello scorso primo aprile ottenendo un seggio nel parlamento birmano.

Valeria Bellagamba

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan