Oltre 2 milioni e mezzo di disoccupati in Italia. Il 36% dei giovani senza lavoro

DRAMMA DISOCCUPAZIONE ITALIA – Si fanno sempre più preoccupanti i dati sulla disoccupazione in Italia. Stando alle ultime stime dell’Istat, che si riferiscono a marzo 2012, il tasso dei senza lavoro nel nostro Paese è salito al 9,8%. Nel complesso i disoccupati a marzo sono 2.506.000, è il dato più alto dal gennaio 2004 (dall’inizio delle serie storiche mensili) e dal quarto trimestre del 1999, considerando le serie storiche trimestrali.

La disoccupazione giovanile si avvicina sempre più ai livelli spagnoli, con il 35,9% di senza lavoro tra i giovani di età compresa tra i 15 e 24 anni.

Il tasso di disoccupazione è aumentato di 0,2 punti percentuali rispetto a febbraio di quest’anno (che era al 9,6%) e di 1,7 punti su base annua. Il tasso di disoccupazione giovanile è cresciuto di due punti percentuali su febbraio.

A marzo la disoccupazione maschile è cresciuta di 0,3 punti percentuali rispetto a febbraio e tocca il 9,0%, quella femminile di 0,1 punti e si attesta alll’11,0%.

A marzo il tasso di disoccupazione maschile cresce di 0,3 punti percentuali su febbraio, portandosi al 9,0%; quello femminile segna un aumento di 0,1 punti e si attesta all’11,0%.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan