Morte Morosini: l’autopsia riscontra disfunzioni ventricolari

Piermario Morosini

MOROSINI: NOVITA’ AUTOPSIA – Sono stati resi pubblici i primi risultati dell’autopsia effettuata sul corpo di Piermario Morosini, il calciatore trentunenne del Livorno che ha perso la vita durante la partita contro il Pescara il 14 aprile scorso.

Il decesso che ha sconvolto il mondo del calcio e non solo ha ora delle probabili cause. Il medico legale avrebbe infatti individuato, conducendo analisi dettagliate all’apparato cardiaco, una sorta di disfunzione al ventricolo sinistro, definita in termini medici come “area cicatriziale”.

L’ipotesi di fondo per il momento è quindi quella per cui Morosini sarebbe stato colpito da una miocardite che ha destabilizzato la funzionalità del muscolo cardiaco dando origine ad un attacco mortale.

 

Redazione online