Varsavia: 24 feriti e centinaia di arrestati per la partita Polonia – Russia

Tifosi polacchi (getty images)

EURO2012: SCONTRI A VARSAVIA – Tra boicottaggi, proteste e partite Euro2012, la competizione calcistica europea che si svolge in questi giorni tra l’Ucraina e la Polonia, sta facendo discutere. A questo si aggiungono risse e scontri frequenti tra le varie tifoserie e tra gli spettatori giunti nei due paesi dell’est per assistere agli incontri. Nella nottata di ieri , secondo quanto riferisce il servizio di soccorso polacco, quattordici russi, un tedesco un americano e un pakistano sono rimasti feriti a causa di scaramucce legate allo svolgimento della partita Polonia – Russia e agli eventi collaterali della manifestazione. Gli scontri si sono verificati a Varsavia e, oltre ai tifosi sopra elencati, sono rimasti lesionati altre persone, la cui nazionalità non è ancora stata comunicata, per un totale di 24 ferimenti.

Il portavoce del governo polacco, Pawel Gras, ha fatto sapere alla stampa che circa 150 persone originarie della Polonia e qualche dozzina di russi, sono stati fermati dalle autorità e nel complesso il  numero degli incarcerati è pari a 180.

Durante gli scontri, la polizia polacca ha utilizzato idranti, gas lacrimogeni e proiettili di gomma ieri, al fine di sedare gli atti di violenza tra tifoserie e tra tifosi ed agenti. Il match che si è disputato ieri sera tra i padroni di casa e i russi, con i quali i rapporti sono storicamente tesi, si è conclusa in parità con un 1 a 1.

 

Redazione online