Domani iniziano i saldi in tutta Italia. Stimata una spesa media a persona di 100 euro

SALDI – Inizieranno domani  in tutta Italia i saldi della stagione estiva. Solo Molise e Basilicata avevano aperto con una settimana di anticipo il periodo dedicato agli sconti stagionali, il resto delle Regioni del nostro Paese invece comincerà questo weekend a proporre la merce in vendita a prezzi ridotti.

Le previsioni non sono però ottimistiche, dato che la crisi economica incalza, l’occupazione diminuisce e forti impennate subiscono i sistemi di tassazione a carico del cittadino. Secondo i dati diffusi dalla Confcommercio il budget medio a persona non sarà superiore a 100 euro ed ogni famiglia approfitterà delle riduzioni spendendo non più di 250 euro in media.

Continuano a credere però nell’utilità del periodo di saldi i commercianti, soprattutto quelli che operano nel settore dell’abbigliamento e della moda. Coscienti della recessione e della conseguente decisione dei consumatori di risparmiare su beni non di prima necessità, sono però fiduciosi nella capacità attrattiva del fenomeno degli sconti e contemplano la possibilità di coinvolgere anche gli stranieri che in questi mesi dell’anni sono in vacanza in Italia. “I consumi nel settore moda non sembrano poter crescere neppure con i saldi. Va detto, però, che pur non prevedendo una stagione particolarmente entusiasmante – si stima un calo del 9%, passando da uno scontrino medio di 114 euro a persona del 2011 ad una spesa media di 103 euro nei saldi estivi 2012 – questo appuntamento rappresenta un evento di costume capace di coinvolgere tutte le nostre città con un “appeal” straordinario e di attrarre anche moltissimi turisti a livello internazionale”, ha detto Renato Borghi, a capo della Federazione Moda Italia.

A questo proposito è però bene ricordare che dati diffusi oggi rivelano come il potere d’acquisto degli italiani sia ancora una volta calato (-1%) nel corso dell’ultimo trimestre.

 

Redazione online