32enne si risveglia dal coma e crede di essere nel 1998: non riconosce il marito e i 3 figli…

Sarah Thomson, 32 enne di Exeter, si è risvegliata dal profondo coma in cui è stata per tre settimane ma crede di essere nel 1998. Non si ricorda di suo marito Chris (sposato 10 anni fa) e dei suoi tre figli Michael (14), Daniel (5) e Amy (4). La donna è caduta in coma a causa di problemi ai vasi sangugni ed ora, dalla sua memoria, sembrano essere stati cancellati gli ultimi 14 anni di vita. La donna racconta: “Quando i miei bambini mi sono corsi incontro non sapevo chi fossero. Non riuscivo a capire perchè fossero così felici e amorevoli nei miei confronti. Mi hanno detto che erano i miei 3 figli e non potevo crederci”. Ma oltre alla vita privata la donna è rimasta al 1998 anche a livello culturale: non sa che Micheal Jakson è morto, crede che le Spiece Girls siano ancora in vetta alle classifiche mondiali, non ha mai sentito parlare di iPad. “Quando ho rivisto mio fratello – aggiunge – gli ho detto ‘ma sei calvo!”. Quando si è rivista allo specchio per lei è come se si fosse invecchiata di 14 anni in una notte. Inevitabile è stato lo shock. Di suo marito ha aggiunto “Era sempre intorno a me. Pensavo lavorasse in ospedale. Mia madre mi ha detto chi era ma non mi ricordo nè di averci mai parlato nè di averlo sposato”. Ma si è presto rinnamorata di lui “Mi ha portato in tutti i posti più romantici in cui eravamo stati. […] Ogni giorno guardo video passati e sto ricostruendo un po’ alla volta il passato”.

Fonte: piccolieinstein.altervista.org