Berlino: antifascisti contro i neonazisti in città

Polizia di Berlino

BERLINO: ANTIFASCISTI E NEONAZISTI MANIFESTANO – Mentre a Roma gli studenti scesi in piazza contro i tagli all’istruzione stanno protestando contro il presidio dell’organizzazione neofascista Casapound,  anche a Berlino nel pomeriggio si sono svolte in concomitanza due manifestazioni, una da parte di un’organizzazione di antifascisti, l’altra organizzata da uno sparuto gruppo di neonazisti che protestavano contro l’istituzione di una casa per rifugiati politici nel quartiere di Rudow.

La prima manifestazione si è dispiegata tra le vie del centro della capitale tedesca ed ha visto al centro della protesta il ricordo di Silvio Meier, ventenne squatter berlinese ucciso nel 1992 in un agguato ad opera di alcuni neonazisti. La polizia, presente con 1200 agenti, ha seguito il corteo per tutto il suo tragitto, ma non si sono registrati scontri.

Niente di più attuale di una manifestazione contro la violenza dei neonazisti, quella svoltasi nel centro di Berlino, dato che nel quartiere di Rudow proprio i nazisti del NPD tedesco erano scesi in piazza contemporaneamente per esporsi contro l’apertura di una struttura d’accoglienza per rifugiati politici. Di fronte ad un dispiegamento di circa 550 poliziotti, i militanti del NPD sono stati fronteggiati da un folto numero di antifascisti che li ha accolti con il coro: “Solidarietà con il centro per rifugiati politici – Insieme contro il razzismo”.

 

Redazione online