Berlusconi: “Il Festival di Sanremo andava assolutamente spostato”

Silvio Berlusconi (Getty Images)

A pochi giorni dall’inizio del Festival di Sanremo, che si svolgerà nella cittadina ligure tra il 12 e il 16 febbraio, è intervenuto sull’argomento l’ex premier Silvio Berlusconi, attaccando la scelta della Rai di farlo svolgere nel periodo immediatamente precedente la consultazione elettorale.

“Il Festival di Sanremo si aggiunge alla par condicio e complica la possibilità di comunicare. La par condicio è la legge più assurda che si poteva immaginare e che vige solo nel nostro sistema” – ha detto Silvio Berlusconi intervenendo sulla web tv del quotidiano Il Messaggero – “Anche il più piccolo partito ha lo stesso spazio in tv del grande. Sanremo andava assolutamente spostato ed è incomprensibile la decisione della Rai, tanto più che ci stiamo giocando il nostro futuro con le prossime elezioni”.

Pronta la risposta di Fabio Fazio che con un tweet ha replicato: “Berlusconi ha detto che Sanremo andava spostato: ma dove? Aspettiamo proposte!”. Nel dicembre scorso si era affacciata l’ipotesi di uno slittamento della manifestazione, anche nell’ottica di un accavallarsi nella programmazione del Festival con le tribune elettorali, cosa che è infatti puntualmente avvenuta: tra il 12 e il 14 febbraio, è infatti previsto che si svolgano le conferenze stampa dei tre leader di coalizione Pier Luigi Bersani, Silvio Berlusconi e Mario Monti.

Intanto, altre polemiche stanno attraversando ora l’immediata vigilia del Festival, a causa della presenza di Carla Bruni. Ha affermato il consigliere di amministrazione della Rai, Antonio Verro: “La Bruni viene solamente per promuovere il suo disco, non mi sembra ci siano motivazioni così signficative, il panorama artistico internazionale non ne soffrirebbe. Il ruolo che sembra avere avuto nella vicenda Battisti è veramente molto ambiguo e discutibile”.

La polemica era stata aperta, in precedenza, da Daniela Santanché: “Mi chiedo a che titolo la Rai ospiti sul prestigioso palco di Sanremo Carla Bruni Sarkozy, la signora che ha dato aiuto e protezione al terrorista Cesare Battisti e agevolato la sua latitanza in Brasile. E’ vergognoso che la tv di Stato dia spazio a una signora che ha preso in giro e umiliato tutti gli italiani, oltre che offeso i familiari delle vittime di Battisti. Fazio e la Littizzetto i loro amici li invitino a casa loro”.

 

Redazione online