Roma, pescatore romeno vende pesce “low cost” sul marciapiede: file di acquirenti

Pesce (Getty Images)

La tremenda crisi economica che sta colpendo le tasche degli italiani, e non solo, non conosce limiti. Ogni sera quando su Roma cala il sole – racconta fan page.it – arriva con il suo zaino in spalla un pescatore romeno che scarica tutto il suo pescato su un marciapiede
A pochi metri da una moschea, incurante degli sguardi e del blocco dei carabinieri, ha avviato un suo personale mercato del pesce in Via della Marranella, al civico 23.

I suoi clienti sono sopratutto stranieri ma non mancano casalinghe italiane che voglio accaparrarsi questo pesca a basso prezzo.

Tutti i giorni – continua fanpage.it- apre i sacchi neri per i rifiuti e adagia il suo “pescato”: 30/50 chili, un quantitativo che non può derivare da un’attività di pesca personale e che lascia dubbi sulla provenienze delle orate e delle anguille che vende per soli 2 euro al chilo. La merce viene venduta in pochi minuti. A chi gli chiede la provenienza assicura si tratti di pesce pescato da lui stesso a Fiumicino.

Redazione online