Trapani: suora in manette per violenza su minori

Carabinieri (Getty Images)

La violenza nei confronti dei minori all’interno del mondo ecclesiastico non è cosa solo da uomini o da preti. A dimostrarlo è il caso di suor Teresa Mandirà, arrestata in provincia di Trapani per aver esercitato violenza fisica su alcuni bambini che avrebbe dovuto accudire presso l’istituto Pio X di Valderice.

L’arresto di suor Teresa, la quale ora è stata relegata agli arresti domiciliari, non è un caso isolato, ma si inserisce all’interno di un’inchiesta che coinvolge parte del personale dell’Isitituto  Pio X. Assieme a suor Teresa, infatti, sono iscritti nel registro degli indagati  un’altra suora e quattro persone che lavorano all’interno della struttura.

Secondo quanto ipotizzato dagli inquirenti, all’interno dell’Istituto non si prestava cura al benessere dei bambini e il regime educativo era talmente alto che per punizione, i minori venivano anche costretti a mangiare cibi avariati, rimanere al freddo senza riscaldamenti, fare docce con acqua gelida.

Oltre a questo vere e proprie percosse venivano destinate ai bambini. La stessa suor Teresa è stata filmata a sua insaputa mentre picchiava un ragazzino. A fare il video era stato un compagno del minore che aveva dietro il proprio cellulare; il suo documento è stato necessario agli inquirenti per attestare la violenza di suor Teresa.

Le indagini sull’Istituto Pio X sono iniziate successivamente a una denuncia fatta dai genitori di alcuni bambini i quali, vedendo i figli tornare a casa con lividi ed evidenti segni traumatici, si sono insospettiti.

 

Redazione online