Grillo ai tedeschi: l’Italia è già fuori dall’euro

Beppe Grillo (Getty Images)

Un’altra dichiarazione di fuoco da parte di Beppe Grillo, rilasciata questa volta al quotidiano economico tedesco Handelsblatt: “L’Italia è di fatto già fuori dall’euro”. Secondo il fondatore del Movimento 5 Stelle, infatti, i Paesi del Nord Europa manterranno l’Italia nell’eurozona “finché non riavranno gli investimenti effettuati dalle loro banche sui titoli di Stato italiani. Dopo ci lasceranno cadere come una patata bollente”.

Grillo ha quindi attaccato il premier uscente Mario Monti, chiamandolo “curatore fallimentare al servizio della banche”. Monti, ha affermato Grillo, “invece di tagliare in alto i salari dei top-manager o dell’apparato dello Stato, ha appioppato tasse più elevate in basso ai cittadini”.

Tuttavia, precisa Grillo al quotidiano tedesco, “l’Europa non deve avere paura”. A Bruxelles serve “un’inversione forte e più democrazia“, ha spiegato il comico genovese. In Italia, ha aggiunto, occorre “un referendum online” sull’euro, così come si “sarebbe dovuto votare sul Trattato di Lisbona”, tutti temi, ha detto, su cui “è stata ignorata la nostra Costituzione”.

Il Movimento 5 Stelle, ha spiegato Grillo, è “la rivoluzione francese senza la ghigliottina“.

Beppe Grillo h a infine precisato di non essere anti-europeista: “Ho solo detto che volevo un piano B per l’Europa – ha sottolineato -. Dobbiamo chiederci cosa è successo in Europa, perché non abbiamo una politica d’informazione comune, una politica fiscale comune, una politica d’immigrazione comune?”. “Perché solo la Germania si è arricchita?“, si è chiesto il leader del M5S.

Redazione

Con direttanews.it sei sempre al centro delle notizie, clicca QUI e diventa fan