Cipro: la Ue vara piano di aiuti da 10 miliardi di euro

Il Commissario agli affari economici Olli Rehn e il Ministro delle Finanze di Cipro Michael Sarris all'Eurogruppo (Foto: GEORGES GOBET/AFP/Getty Images)

Aiuti finanziari in arrivo dall’Europa anche per il piccolo stato di Cipro, da tempo dissesto finanziario. I Ministri delle Finanze dell’Eurogurppo in accordo con il Fondo monetario internazionale, hanno varato un piano di aiuti fino ad un “massimo 10 miliardi di euro“. Un somma inferiore a quella chiesta da Cipro e che ammontava a 17,5 miliardi. L’accordo è stato raggiunto nelle prime ore di oggi, dopo una lunga trattativa di dieci ore. Alla riunione erano presenti: la direttrice generale dell’Fmi, Christine Lagarde, e il presidente della Banca Centrale Europea, Mario Draghi. Il Fondo monetario internazionale contribuirà agli aiuti a Cipro con la somma di 1 miliardo di euro.

L’accordo introduce anche un’imposta eccezionale fino al 9,9% sui depositi nelle banche cipriote e una trattenuta alla fonte sugli interessi di questi depositi.

Cipro è entrato nell’euro nel 2008. E’ il quinto Paese dell’Eurozona che riceve aiuti finanziari, dopo Grecia, Portogallo, Irlanda e la banche della Spagna.

L’Eurogruppo ha deciso inoltre di concedere più tempo a Irlanda e Portogallo per la restituzione dei prestiti ricevuti dall’Unione europea e dal Fondo monetario internazionale.

Redazione