Fiumicino: due morti per intossicazione alimentare. Avrebbero mangiato cibo scaduto

 

Due decessi per intossicazione alimentari sono stati riscontrati a Fiumicino. Ad essere coinvolti nella vicenda due uomini di 50 e 57 anni, oltre ad un’altra persona che si trova al momento ricoverata in gravi condizioni di salute.

I due sono stati rinvenuti nella loro residenza di Torrimpietra, una frazione del piccolo comune vicino Roma, morti per aver mangiato degli alimenti scaduti.

La persona che è riuscita a salvarsi dall’intossicazione è il figlio ventitreenne di una delle due vittime e, secondo quanto riportato, è stato salvato in extremis dai soccorsi che sono giunti nell’abitazione e dall’intervento del 118 che lo ha subito portato in ospedale.

Le dinamiche precise dell’incidente sono ancora da verificare, ma sembra, ad una prima analisi, che i decessi siano avvenuti a causa di un’intossicazione dal botulino prodotto a causa della cattiva conservazione del cibo.

 

Redazione online