Silvio Berlusconi: “Non sono un nemico dell’Europa e dell’euro”

Silvio Berlusconi (Getty Images)

Il leader del Pdl Silvio Berlusconi ha risposto poco fa con una nota alle polemiche scatenate dalla sue dichiarazioni di ieri a Pontida. Ha detto l’ex premier: “Si sta cercando di farmi apparire come un nemico dell’euro e dell’Europa. Niente di più falso”.

Prosegue la nota: “Quanto ho detto ieri coincide in tutto e per tutto con quel che Krugman e altri grandi economisti vanno sostenendo da tempo, a difesa e certamente non contro l’Europa, affinché l’Unione Europea si spinga finalmente sulla strada del rilancio produttivo e della creazione di nuovi posti di lavoro”.

Ha concluso l’ex premier: “In questo senso, il mio appello deve essere inteso come un incitamento e un incoraggiamento all’attività di quel Governo che stiamo sostenendo con assoluta lealtà”.

Ieri, Berlusconi aveva dichiarato: ” “Bisogna che qualcuno nel governo abbia il coraggio e l’autorevolezza di andare a Bruxelles e di dire a quei signori: ‘Noi siamo in questa condizione perché ci avete cacciato voi con la vostra dannata politica di austerità. Dobbiamo rimettere a posto le cose, da qui in avanti il limite del 3 per cento all’anno e il fiscal compact ve lo potete dimenticare”. Senza curarsi delle eventuali ritorsioni: “Ci volete mandare fuori dalla moneta unica? Fatelo. Ci volete mandare fuori dall’Unione europea? Ma no…”.

Redazione online