India, marò: processo a luglio. Bonino parla di un possibile sconto di pena in Italia

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone (Getty images)

Si terrà a fine luglio il processo a carico di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due fucilieri della Marina militare trattenuti in India, perché accusati di aver contribuito all’uccisione di due pescatori locali.

Secondo le dichiarazioni del ministro degli esteri Emma Bonino, a Radio 24 i due militari saranno “difesi da un collegio di avvocati italiani dello Stato e da avvocati indiani”.
La Bonino afferma di essere certa che con processo sarà “trovata una via giudiziaria per una soluzione rapida e giusta di questo problema che da parte nostra è stato gestito in maniera un po’ pasticciata”.
Rassicurazioni da parte del ministro sull’ipotesi di una condanna: “Abbiamo firmato un accordo con possibilità di sconto di pena in Italia, che abbiamo firmato con l’India come con altri Paesi, è entrato in vigore di recente, e prima non ce l’avevamo”, puntualizza la Bonino.

Redazione

Leggi anche:
Caso marò: Bonino ottimista
Marò: il caso torna all’antiterrorismo